Chi siamo

Istituto

Fondato nel 1951, l’Istituto svizzero di studi d’arte (SIK-ISEA) è un centro di competenze di livello internazionale per la storia dell’arte e la tecnologia dell’arte. Il suo operato si concentra sulla ricerca, la documentazione, l’informazione e la trasmissione delle conoscenze nel settore delle arti visive. Il principale ambito di attività è costituito dalla produzione artistica in Svizzera dal medioevo ai nostri giorni.

Villa Bleuler, Hauptsitz von SIK-ISEA

La Villa Bleuler, monumento del 1888 posto sotto tutela, è dal 1993 la sede principale di SIK-ISEA a Zurigo.

SIK-ISEA Antenne romande, UNIL-Dorigny, Anthropole

Dal 1988 l'Istituto dispone di una filiale nella Svizzera francofona, l' “Antenne romande” ubicata presso l'Università di Losanna.

Ufficio di contatto per la Svizzera italiana, Ligornetto

Nel 2010 l'Istituto ha inoltre inaugurato l'“Ufficio di contatto per la Svizzera italiana”, ospitato dal Museo Vincenzo Vela a Ligornetto.

Una riunione della sezione Tecnologia dell'arte di SIK-ISEA.

Studi di tecnologia dell'arte nell'ambito del progetto di ricerca Ferdinand Hodler.

Assemblea generale dell'International Association of Research Institutes in the History of Art (RIHA), nella sede principale di SIK-ISEA a Zurigo (2013).

La forma guridica di una fondazione di utilità pubblica conferisce a SIK-ISEA lo statuto di un istituto di ricerca autonomo e senza scopo di lucro. Il finanziamento dell’Istituto è assicurato da un lato grazie ai considerevoli sussidi della Confederazione Svizzera, del Cantone e della Città di Zurigo e di altri Cantoni. Una fonte altrettanto importante è costituita dall’acquisizione competitiva di fondi per propri progetti, dalla prestazione di servizi e da donazioni elargite da fondazioni e mecenati. Inoltre, lAssociazione per il promovimento di SIK-ISEA sostiene l’Istituto sia sul piano finanziario che ideale.

La sede principale dell’Istituto si trova nella Villa Bleuler a Zurigo, costruita negli anni 1885-1888 su progetto di Alfred Friedrich Bluntschli. Dal 1988 SIK-ISEA dispone di una filiale nella Svizzera francofona, l’«Antenne romande» ubicata presso l’Università di Losanna. Nel 2010 l’Istituto ha inoltre inaugurato l’«Ufficio di contatto per la Svizzera italiana», ospitato dal Museo Vincenzo Vela a Ligornetto.

Nell’ambito della propria attività di ricerca, SIK-ISEA intrattiene intensi scambi con università, scuole universitarie professionali, musei e specialisti di rilievo. L’Istituto fa parte dell’Accademia svizzera di scienze umane e sociali (ASSMS), del Comitato nazionale svizzero del Consiglio internazionale dei musei (ICOM Svizzera) e figura tra i membri fondatori dell’International Association of Research Institutes in the History of Art (RIHA).

Organigramma [in tedesco]

Brossura [in tedesco]

Tour virtuale: Roger Fayet presenta un ritratto dell’Istituto e parla delle speciali esigenze di personale qualificato presso SIK-ISEA (prodotto per il portale specializzato sciences-arts.ch dell’Accademia svizzera di scienze umane e sociali).