Archivio d'arte

L’archivio svizzero d’arte in sintesi

  • Archivio specialistico con oltre un milione di documenti riguardanti artisti e istituzioni della Svizzera
  • Lettere, fotografie, quaderni di schizzi e diari, documenti di lavoro e materiali riferiti a esposizioni
  • Una documentazione concernente 20’000 artisti e istituzioni
  • 300 fondi manoscritti di artisti e istituzioni
1_Kunstarchiv_Arbeitsplaetze

L'Archivio d'arte con postazioni di lavoro per i visitatori e deposito per la documentazione

2_DM36423_Choice_Favre

Archivist's Choice: i collaboratori dell'Archivio d'arte propongono una selezione dei documenti e dei fondi archivistici (nella foto Deborah Favre presenta documenti di Alberto Giacometti)

3_Archivist's_Choice2

Archivist's Choice: i collaboratori dell'Archivio d'arte propongono una selezione dei documenti e dei fondi archivistici (nella foto Michael Schmid presenta lettere di Giovanni Giacometti)

4_Archive_on_stage

Archives on Stage: gli studiosi lavorano con i patrimoni dell'Archivio d'arte e riferiscono i risultati delle loro ricerche (nella foto Roman Kurzmeyer parla di Aldo Walker)

5_Archive_on_stage2

Archives on Stage: gli studiosi lavorano con i patrimoni dell'Archivio d'arte e riferiscono i risultati delle loro ricerche (nella foto Medea Hoch parla di Sophie Taeuber-Arp)

6_Kunstarchiv_Depot

Panoramica del deposito per i fondi manoscritti di artisti, con librerie scorrevoli per l'archiviazione

7_Dossiers_Kunstarchiv

Panoramica di uno schedario, con cartelle di documenti su artisti, istituzioni e voci

Informazioni agli utenti

L’archivio svizzero d’arte presenta le proprie collezioni in SIKART, il dizionario online degli artisti, e pubblica cataloghi e documenti in Internet. L’Archivio si propone principalmente di fornire consulenza a studiosi, curatori, pubblicisti e collezionisti nel reperimento di documenti, nell’utilizzo delle fonti e nella ricerca in altri archivi. L’Archivio svizzero d’arte rende accessibile al pubblico la propria raccolta presentando online i principali fondi che la compongono (vetrine virtuali), pubblicando su SIKART la documentazione archivistica progressivamente digitalizzata e organizzando presentazioni e visite guidate. A complemento della raccolta, l’Archivio realizza interviste con giovani artisti attivi in Svizzera, anch’esse pubblicate su Internet. Luogo di studio, l’Archivio svizzero d’arte è accessibile gratuitamente a scopo di ricerca e si impegna a fornire a tutti gli utenti un sostegno ottimale nel loro lavoro.

I documenti dell’Archivio possono essere visionati previa prenotazione; il materiale richiesto può essere consultato presso le postazioni di lavoro allestite nell’Archivio. Gli utenti dispongono di un accesso a Internet gratuito. I documenti possono essere fotografati, a condizione che non siano soggetti a limitazioni legate alla tutela dei diritti d’autore o alla protezione delle persone. Su richiesta, possono essere ordinate presso l’Archivio riproduzioni professionali. L’Archivio prevede inoltre la possibilità di concedere documenti in prestito per l’allestimento di esposizioni.

Vi ringraziamo per aver mostrato il certificato COVID e per aver indossato una maschera quando avete visitato l’archivio d’arte.

Brossura [in tedesco]
Regolamento di fruizione

 

Contatto a Zurigo

SIK-ISEA
Archivio svizzero d'arte
Zollikerstrasse 32
Casella postale 
CH-8032 Zurigo

T +41 44 388 51 04; kunstarchiv@sik-isea.ch
Dal lunedì al venerdì: ore 13.30–17.30, su appuntamento

 

Contatto a Losanna

SIK-ISEA
Antenne romande
UNIL-Dorigny, Anthropole
Bureaux 4160-4163
CH-1015 Lausanne

T +41 21 692 30 96; archivesdelart@sik-isea.ch
Dal lunedì al venerdì: ore 13.30–17.30

Ulteriori informazioni