Fondi archivistici

Vetrina virtuale

Le «vetrine virtuali» offrono uno spaccato della ricca collezione di fondi manoscritti di artisti all’interno dell’Archivio svizzero d’arte. Una selezione di fotografie, lettere e brani di diario fornisce un’idea dei documenti conservati presso SIK-ISEA.

Filtri Tutti Nuovo A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
NUOVO: Fondo Mara Corradini

NUOVO: Fondo Mara Corradini

Il corposo fondo manoscritti parziale della pittrice grigionese Mara Corradini (1880–1964) comprende diari, taccuini, lettere, cataloghi, ritagli di giornale e fotografie. Particolarmente ricca è la corrispondenza fra Corradini e suoi amici artisti in tutta Europa. I documenti sono stati donati a SIK-ISEA fra il 1991 e il 2001 dalla nipote dell’artista, Paola Starace.

Archivio dello «Schweizerisches Künstlerlexikon»

Archivio dello «Schweizerisches Künstlerlexikon»

Negli anni ’20 viene creato un archivio specifico per la produzione dello Schweizerisches Künstlerlexikon (Dizionario degli artisti svizzeri). Dopo la pubblicazione del dizionario i documenti rimangono presso la Società di belle arti di Zurigo. A metà degli anni ’70 una parte importante dell’archivio del dizionario è stata donata alla sezione Documentazione di SIK-ISEA.

Fondo Wilhelm Balmer

Fondo Wilhelm Balmer

Nel 2008 l’epistolario parziale del pittore svizzero Wilhelm Balmer (1865–1922) è stato donato a SIK-ISEA. La collezione comprende numerose fotografie della vita privata e lavorativa, nonché singoli quaderni di schizzi di Wilhelm Balmer.

Fondo Otto Charles Bänninger

Fondo Otto Charles Bänninger

Nel 2013 l’epistolario di Otto Charles Bänninger (1897–1973) è stato donato a SIK-ISEA dal figlio dell’artista. Particolarmente significativa è la corrispondenza fra Bänninger e la scultrice francese Germaine Richier, con la quale fu sposato dal 1929 al 1951.

Fondo Charles Blanc-Gatti

Fondo Charles Blanc-Gatti

Donato a SIK-ISEA agli inizi degli anni ’90, il Fondo Charles Blanc-Gatti (1890–1966) è stato integrato verso la metà degli anni 2000 con un secondo lascito. La ricchezza e la coerenza dei documenti che esso conserva ne fanno un fondo archivistico di riferimento per lo studio del movimento del «musicalismo».

Fondo Paul Bodmer

Fondo Paul Bodmer

Nel 2017 SIK-ISEA entra in possesso del fondo parziale di Paul Bodmer (1886–1983) grazie a una donazione della Biblioteca centrale di Zurigo. Il fondo comprende, fra l’altro, fotografie e articoli riguardanti i dipinti murali che Bodmer realizzò nell’Università di Zurigo e che all’epoca suscitarono scandalo. Sono presenti, inoltre, appunti sui suoi affreschi nel Fraumünster zurighese.

Fondo Martha Cunz

Fondo Martha Cunz

Il Fondo dell’artista sangallese Martha Cunz (1876–1961) è stato donato a SIK-ISEA tra il 1985 e il 2003. L’intenso carteggio intrattenuto da Martha Cunz con i familiari durante il suo soggiorno a Monaco ne costituisce il nucleo fondante.

Fondo Walter Dräyer

Fondo Walter Dräyer

Il fondo fotografico di Walter Dräyer (1911–2000) è stato donato all’Archivio d’arte svizzero di SIK-ISEA nei primi anni 2000. Oltre a un gran numero di negativi, esso comprende anche copie a stampa, cataloghi di mostre, articoli di giornale e lettere.

Fondo Hans Fischli

Fondo Hans Fischli

A metà degli anni ’80 l'architetto, pittore, scultore e insegnante Hans Fischli (1909–1989) dona all’archivio di SIK-ISEA la documentazione riguardante la sua poliedrica attività. Si tratta di progetti architettonici, documentazioni sulle opere, fotografie e corrispondenza.

Fondo Annemie Fontana

Fondo Annemie Fontana

Il fondo parziale di Annemie Fontana (1925–2002) è stato donato all’archivio svizzero d’arte di SIK-ISEA nel 2015. Con oltre 70 quaderni di schizzi, esso offre uno sguardo approfondito sulla produzione della artista. Il patrimonio comprende, inoltre, la corrispondenza con amiche, amici e istituzioni e diverse fotografie, oltre a biglietti d’invito, articoli di giornale e pubblicazioni.

Collezione fotografica di Peter Friedli

Collezione fotografica di Peter Friedli

Per oltre quarant’anni Peter Friedli (1925–2012), medico e fotografo bernese, documenta con il suo apparecchio fotografico la vita culturale e politica in Svizzera. Nel 2005 Friedli dona a SIK-ISEA più di mille ritratti fotografici di artisti, curatori e galleristi.

Fondo Karl Geiser

Fondo Karl Geiser

Dal 2007 una parte del fondo manoscritto dello scultore Karl Geiser (1898–1957), ricevuta in donazione, è custodita nell’archivio di SIK-ISEA. Essa è costituita principalmente dalla corrispondenza fra Geiser, la sua famiglia, gli amici, i conoscenti e i committenti delle sue opere.

Fondo Augusto Giacometti

Fondo Augusto Giacometti

Gli scritti di Augusto Giacometti (1877–1947) sono stati acquisiti da SIK-ISEA nella metà degli anni ’60, grazie a una donazione dal Fondo dello storico dell’arte Erwin Poeschel. Il Fondo Giacometti comprende diari, quaderni di schizzi, testi manoscritti e dattiloscritti di discorsi, conferenze e testi autobiografici.

Fondo Giovanni Giacometti

Fondo Giovanni Giacometti

Nel 2007 Bruno Giacometti, il più giovane dei figli del pittore Giovanni Giacometti (1868–1933), ha donato a SIK-ISEA il cosiddetto Registro dei quadri di suo padre: nei quattro quaderni che lo compongono, l’artista riproduce, a china e con matite colorate, molti dei suoi quadri, corredandoli di titolo, data di realizzazione e prezzo di vendita.

Fondo Roswitha Haftmann

Fondo Roswitha Haftmann

Il fondo della gallerista Roswitha Haftmann (1924–1998) è stato donato a SIK-ISEA alla fine degli anni ’90. Oltre a numerose fotografie di Roswitha Haftmann nel privato, come modella e gallerista, esso comprende anche cartoncini d’invito alle mostre o fotografie di vernissage.

Fondo Hermann Haller

Fondo Hermann Haller

A metà degli anni ’80 il fondo parziale di Hermann Haller (1880–1950) viene donato a SIK-ISEA dalla città di Zurigo. Esso comprende numerosi negativi su lastra di vetro e foto a stampa raffiguranti le opere e l'atelier di Hermann Haller. Contiene inoltre lettere all'artista e i documenti relativi al premio artistico della città di Zurigo.

Fondo Walter Kern

Fondo Walter Kern

Pittore, scrittore e critico d’arte, Walter Kern (1898–1966) intrattenne per tutta la vita una fitta corrispondenza epistolare. Per progetti editoriali ed espositivi corrispose soprattutto con artisti. Nel 2008 la famiglia dell’artista ha donato a SIK-ISEA l’intero epistolario.

Fondo Rudolf Koller

Fondo Rudolf Koller

Il primo direttore di SIK-ISEA, Marcel Fischer, si è occupato per tutta la vita del pittore di animali zurighese Rudolf Koller (1828–1905). Particolarmente fruttuose per la ricerca sono le lettere di Koller al suo amico pittore Ernst Stückelberg. Dopo la morte di Fischer, a metà degli anni ’60 la documentazione è stata donata a SIK-ISEA.

Fondo Reinhold Kündig

Fondo Reinhold Kündig

Il fondo manoscritto del pittore Reinhold Kündig (1888–1984), conservato presso SIK-ISEA dalla metà degli anni ’80, comprende, oltre a diari e quaderni di schizzi, anche alcune centinaia di lettere manoscritte degli amici dell’artista Hermann Huber, Otto Meyer-Amden, Cuno Amiet, Willy Baumeister e Oskar Schlemmer.

Fondo Otto Meyer-Amden / Hermann Huber

Fondo Otto Meyer-Amden / Hermann Huber

All’inizio degli anni ’80 la famiglia di Hermann Huber (1888–1967) dona all’archivio di SIK-ISEA la corrispondenza fra Otto Meyer-Amden (1885–1933) e Hermann Huber, assai preziosa per la ricerca. Il fondo è costituito da oltre 300 lettere di Meyer-Amden e più di 60 di Huber.

Fondo Charles Montag

Fondo Charles Montag

Il fondo manoscritto del pittore e intermediario d’arte Charles Montag (1880–1956) comprende numerosi documenti concernenti l’organizzazione di mostre nonché fotografie di carattere personale e corrispondenza con familiari e collezionisti. Il fondo è stato donato a SIK-ISEA all’inizio degli anni ’80.

Fondo Max von Moos

Fondo Max von Moos

Il fondo del pittore lucernese Max von Moos (1903–1979) è stato donato a SIK-ISEA all’inizio degli anni ’80. Esso comprende la corrispondenza professionale dell’artista, documenti riguardanti la storia familiare, nonché numerosi materiali concernenti la sua attività di insegnamento presso la scuola di arti applicate di Lucerna.

Fondo Otto Münch

Fondo Otto Münch

Il lascito scritto di Otto Münch (1885–1965) è stato donato all’archivio d’arte di SIK-ISEA nel 2005. Il lascito comprende oltre che una documentazione fotografica complessiva del lavoro, anche libri di cassa, giornali, portafoglio di ordini e liste d’indirizzi.

Fondo Maria Netter

Fondo Maria Netter

Nel 2013 SIK-ISEA ha acquisito, in forma di deposito permanente della Fotostiftung Schweiz, il fondo fotografico della critica d’arte basilese Maria Netter (1917–1982). Il fondo comprende circa 2000 pellicole con copie a contatto e offre uno sguardo approfondito e complesso sull’economia dell’arte nazionale e internazionale nell’ambito dell’avanguardia tra gli anni ’40 e la fine degli anni ’70.

Fondo Fritz Pauli

Fondo Fritz Pauli

Alla fine degli anni ’80 SIK-ISEA ha ricevuto in donazione il fondo manoscritto del pittore e disegnatore Fritz Pauli (1891–1968). Di particolare valore è la fitta corrispondenza di Pauli con familiari, amici, collezionisti e committenti.

Fondo Petra Petitpierre

Fondo Petra Petitpierre

Alla fine degli anni ’20 la pittrice Petra Petitpierre (1905–1959) si iscrive al Bauhaus di Dessau e frequenta soprattutto i corsi tenuti da Paul Klee. Gli appunti manoscritti dell’artista, donati a SIK-ISEA, sono un’importante testimonianza sulla «Künstlerische Gestaltungs- und Farbenlehre» (Teoria artistica della figurazione e del colore) di Klee.

Fondo Secondo Püschel

Fondo Secondo Püschel

Il fondo documentario del pittore zurighese Secondo Püschel (1931–1997) è stato donato a SIK-ISEA nel 2011. Esso comprende lettere e fotografie di ambito privato, corrispondenza professionale con gallerie e storici dell’arte, cartoncini d’invito, articoli di giornale e cataloghi ragionati.

Fondo Hugo Schuhmacher

Fondo Hugo Schuhmacher

Nel 2015 il lascito scritto di Hugo Schuhmacher (1939–2002) è stato donato all’Archivio svizzero d’arte di SIK-ISEA. Il fondo comprende la corrispondenza intrattenuta dall’artista zurighese dal 1963 al 2000, cartoncini d’invito, biglietti da visita, cartoline postali e singole fotografie.

Fondo Giovanni Segantini

Fondo Giovanni Segantini

Alla metà del decennio 1890-1900 il pittore Giovanni Segantini (1858–1899) matura l’idea di dipingere un monumentale Panorama dell’Engadina, da presentare all’Esposizione universale di Parigi. Il progetto però non viene realizzato. La documentazione legata a questo progetto è stata donata a SIK-ISEA a metà degli anni ’50.

Fondo Hugo Siegwart

Fondo Hugo Siegwart

Il fondo parziale dello scultore lucernese Hugo Siegwart (1865–1938), oltre a documenti concernenti mostre, comprende soprattutto la corrispondenza con la famiglia e con amici artisti quali Ferdinand Hodler, Cuno Amiet e Giovanni Giacometti. Il fondo è stato donato dalla famiglia a SIK-ISEA a metà degli anni ’60.

Fondo Galerie Silvia Steiner

Fondo Galerie Silvia Steiner

Nel 1967 Silvia Steiner (1933–2012) inaugura una galleria a Bienne, gestendola per 45 anni e organizzando quasi 300 mostre. Ognuna di queste viene accuratamente documentata con fotografie, elenchi di opere, testi d’accompagnamento e articoli di giornale. La documentazione è stata donata dal Fondo a SIK-ISEA.

Fondo Carlotta Stocker

Fondo Carlotta Stocker

Intorno al 2000 il fondo manoscritti dell’artista zurighese Carlotta Stocker (1921–1972) è stato donato a SIK-ISEA. Esso comprende, fra l’altro, fotografie, lettere private e professionali, contratti, cataloghi, articoli di giornale, oltre a documentazioni delle opere.

Fondo Ernst Stückelberg

Fondo Ernst Stückelberg

Il fondo parziale degli scritti del pittore basilese Ernst Stückelberg (1831–1903) è stato donato a SIK-ISEA negli anni ’50 e negli anni ’80; è composto prevalentemente di lettere e documenti (in parte manoscritti) riguardanti l’opera e la vita dell’artista. Il Fondo raccoglie inoltre fotografie di opere, cartoncini d’invito e cartelle stampa.

Fondo Ilonay e Johann von Tscharner

Fondo Ilonay e Johann von Tscharner

Nel 2013 e nel 2014 SIK-ISEA acquisisce i lasciti parziali della coppia di artisti Ilonay (1889–1971) e Johann von Tscharner (1886–1946). Si tratta di tredici scatole di fascicoli che contengono documenti di vario genere: quaderni di schizzi, fotografie e corrispondenza. Questi ampi lasciti consentono una conoscenza approfondita della produzione e della vita dei Tscharner.

Fondo André Thomkins

Fondo André Thomkins

Il fondo manoscritto di André Thomkins (1930–1985) è stato donato all’Archivio svizzero d'arte all’inizio del 2000. Oltre a documenti su progetti e mostre, esso comprende una ricca corrispondenza dell’artista con numerosi importanti interlocutori della scena artistica dell’epoca.

Fondo Aldo Walker

Fondo Aldo Walker

Nel 2000 il lascito scritto dell’artista lucernese Aldo Walker (1938–2000) è stato donato a SIK-ISEA. Esso comprende primi studi per lavori concettuali, materiali concernenti le sue commissioni, piani di progetti e lavori presentati a concorsi, oltre alla corrispondenza con artisti, curatori e teorici dell’arte.