Manifestazioni

Lasciti artistici – Informazioni, esempi e scambi di idee

Nel 2017 l’Istituto svizzero di studi d’arte (SIK-ISEA) ha pubblicato una guida pratica sul tema dei lasciti artistici, edita in lingua tedesca e francese. Il manuale contempla aspetti quali le strategie di valutazione e mediazione, la documentazione e la conservazione di opere d’arte, nonché la gestione di lasciti artistici e le nozioni di base in materia di diritto svizzero.

Dal 2018 le esperienze acquisite nel campo della gestione di lasciti artistici saranno al centro di alcune serate che verranno organizzate nelle varie regioni linguistiche della Svizzera, con l’obiettivo di condividere queste conoscenze con un più ampio pubblico. Gli incontri sono rivolti a eredi e amministratori di lasciti, a istituzioni e persone interessate al tema nonché a futuri testatori. Quali sono le sfide e gli oneri da affrontare? Quali percorsi si sono rivelati più efficaci rispetto ad altri meno adeguati?

Hannah Villiger (1951-1997) con l’opera 362, Skulptural, 1990/91, deposito del Cantone di Zugo nel Kunsthaus di Zugo. © The Estate of Hannah Villiger. Fotografia: Frederic Meyer

Guida alpina, nello studio di Albert Nyfeler (1883–1969). © Lötschentaler Museum; Patrimonio di Albert Nyfeler

Armand Niquille (1912–1996), Six vases de roses mauves, olio su tela, 46 x 55 cm, 1968. © Fondation Armand Niquille

Robert Hainard (1906–1999), Le renard passe sous moi, observation Nant des Crues le 19.01.1978, gravure n. 891, 1991, incisione a colori in 6 lastre

© by Andrea Brunner

Vetrine della mostra Bewahre! Was Menschen sammeln (01.04.–31.12.2018) in corso al Museum.BL, Liestal. Foto: Anex und Roth@Museum.BL

Jean-Pierre Zaugg (1928–2012), Sans titre, 1979, olio su tela, collezione private

L’atelier di Not Bott (1927-1998) a Poschiavo con le sculture Squarcio, 1991, legno di quercia (in primo piano) e Zupò, 1994, legno di castagno. Foto: GCB, luglio 2018

Anita Spinelli (1908-2010), Neve, 1979, olio su tela, 42 x 60 cm, © Anita Spinelli, Novazzano. Foto: Massimo Pedrazzini, Losone.

Jakob Strasser (1896–1978), Im Auto, 1963, olio su tela, 40 x 53 cm, successione dell'artista Jakob Strasser. Foto: Claus Pfisterer, Rheinfelden © Verein Jakob Strasser Kunstmaler, Rheinfelden

Anne Marie Jehle (1937–2000), Kunsthaus (autoritratto), senza data, fotografia di un collage di fotografie, caratteri trasferibili, 20,8 x 20,8 cm, Anne Marie Jehle-Stiftung, Vaduz

La sala Stäbli nello Stadtmuseum Brugg. Foto: René Roetheli, Baden

L’atelier di Hedwig Scherrer (1878–1940) a Montlingen, realizzato nel 1908 secondo il progetto dell’artista

Rolando-Maria Raggenbass (1950–2005), Le fauteuil des désirs, 1986, Acrilico su tela, 190 x 170 cm, © Luisa Figini-Raggenbass

Jürg Henggeler (1935–2009), Boulevard de l’insolite, 1960, xilografia su carta giapponese, 67 x 70 cm, ©Eredi Jürg Henggeler, Foto: SIK-ISEA, Zurigo (Joachim Sieber)

Appuntamento alla Scuola universitaria professionale di Lucerna – Design & Arte – Presentazione del gruppo di lavoro “Successioni” di Visarte Zentralschweiz e testimonianze in merito al lascito di Hannah Villiger (1951-1997)


Il quindicesimo degli incontri serali sui lasciti artistici avrà luogo alla Viscosistadt della Scuola universitaria professionale di Lucerna – Design & Arte a Emmenbrücke. Dapprima, Bettina Staub, storica dell’arte e curatrice, presenterà brevemente il gruppo di lavoro “Successioni” di Visarte Zentralschweiz. Interverrà in seguito Thomas Schmutz, storico dell’arte e curatore, che rappresenta con Eric Hattan il lascito dell’artista Hannah Villiger. Hannah Villiger (1951-1997) era scultrice, i suoi lavori sculture create tramite la fotografia. La gestione della successione dell’artista, importante figura della storia dell’arte svizzera, si rivela complessa e delicata. Le difficoltà sono ben illustrate dai problemi posti dalla conservazione o dalla riproduzione di sue particolari opere d’arte. Infine, ci si chiederà come fare a sapere se un’artista, che gode di fama nazionale o internazionale, verrà riconosciuta anche dalle future generazioni e in che modo verranno coperti a lungo termine i costi amministrativi legati alla gestione del suo lascito.
L’incontro è organizzato da SIK-ISEA e dalla Scuola universitaria professionale di Lucerna – Design & Arte in collaborazione con Visarte Zentralschweiz.

Le presentazioni saranno precedute dai saluti di Gabriela Christen, direttrice del dipartimento di Design & Arte della Scuola universitaria professionale di Lucerna; segue l’introduzione di Rahel Beyerle, collaboratrice scientifica della sezione Documentazione sull’arte di SIK-ISEA Zurigo.

Quando: 12 novembre 2019, 18.00-19.30, segue rinfresco
Dove: Scuola universitaria professionale di Lucerna – Design & Arte, 745 Viscosistadt, Aktionsraum (piano terra), Nylsuisseplatz 1, CH-6020 Lucerna-Emmenbrücke


La preghiamo di iscriversi entro il 5 novembre 2019 all’indirizzo rahel.beyerle@sik-isea.ch. La partecipazione è gratuita. Il numero di posti è limitato.


Appuntamento all’Alter Werkhof, Briga – Testimonianze sull’Associazione Albert Nyfeler e riflessioni di un artista contemporaneo


Il quattordicesimo degli incontri serali sui lasciti artistici avrà luogo all’Alter Werkhof di Briga nell’ambito della mostra Der Maler und Fotograf Albert Nyfeler aus heutiger Sicht. Eine Ausstellung mit visarte-Künstler/-innen aus dem Oberwallis. Si celebrano quest’anno i 50 anni della morte di Nyfeler. Per questo motivo, Dino Rigoli, membro del comitato, e Jonathan King, nipote di Albert Nyfeler che ne gestisce il lascito, presenteranno le attività dell’Associazione Albert Nyfeler. Interverrà poi l’artista Johannes Loretan, fratello e figlio di artisti e responsabile di un lascito, che condividerà con i presenti le sue riflessioni e le sue esperienze in materia di lasciti.

L’incontro è organizzato da SIK-ISEA e da Visarte.Wallis in collaborazione con l’Associazione Albert Nyfeler.

Le presentazioni saranno precedute dai saluti di Denise Eyer-Oggier e Sabine Kaeser, co-presidenti di Visarte.Wallis; seguirà l’introduzione di Matthias Oberli, responsabile del dipartimento Documentazione sull’arte di SIK-ISEA.

Dalle 17.30, possibilità di visitare la mostra Der Maler und Fotograf Albert Nyfeler aus heutiger Sicht (11-27 ottobre 2019)

Quando: 17 ottobre 2019, 18.30-20.15, segue rinfresco
Dove: Alter Werkhof, Alte Simplonstrasse, CH-3900 Briga


La preghiamo di iscriversi entro il 13 ottobre 2019 all’indirizzo rahel.beyerle@sik-isea.ch. La partecipazione è gratuita. Il numero di posti è limitato.


Appuntamento al Musée d’art et d’histoire Fribourg – La Fondation Armand Niquille ed altri esempi di lasciti artistici in terra romanda


Il tredicesimo degli incontri serali sui lasciti artistici avrà luogo al Musée d’art et d’histoire Fribourg MAHF nell’ambito della mostra Mémoires vives. Création contemporaine et patrimoine. Laurence Fasel, membro del consiglio di fondazione della Fondation Armand Niquille, presenterà dapprima le attività dell’istituzione; lo storico dell’arte Philippe Clerc condividerà poi la sua molteplice esperienza in materia di lasciti artistici.
L’incontro è organizzato da SIK-ISEA e dal MAHF in collaborazione con Visarte-Fribourg.

Le presentazioni saranno precedute dai saluti di Verena Villiger, direttrice del MAHF, e di Samuel Rey, presidente di Visarte-Fribourg; seguiranno l’intervento di Caroline Schuster Cordone, direttrice associata del MAHF, e l’introduzione di Rossella Baldi, collaboratrice presso l’Antenne romande di SIK-ISEA, Losanna.

Dalle 17.30, possibilità di visitare la mostra Mémoires vives. Création contemporaine et patrimoine al MAHF e all’ Espace Jean Tinguely-Niki de Saint Phalle.
Alle 17.45 presentazione della mostra con Caroline Schuster Cordone.

Quando : 13 giugno 2019, 18.30-20.15, segue rinfresco
Dove: Musée d’art et d’histoire Fribourg, Rue de Morat 12, CH-1700 Friburgo




Appuntamento alla Société des arts, Ginevra – Testimonianze sul progetto dalla Fondazione Hainard e sul lascito del fotografo ginevrino Jean Mohr (1925–2018)


Il dodicesimo degli incontri serali sui lasciti artistici avrà luogo alla Société des arts di Ginevra. Pierre Hainard parlerà dell’esperienza della Fondation Hainard e dell’Atlier Rober Hainard (Bernex). Alexandre Fiette, direttore della Maison Tavel di Ginevra, evocherà il lascito del fotografo Jean Mohr (1925–2018).
L’incontro è organizzato da SIK-ISEA e dalla Société des arts de Genève.

Le presentazioni saranno precedute dai saluti di Etienne Lachat, segretario generale della Société des arts, e introdotte dall’intervento di Rossella Baldi, collaboratrice presso l’Antenne romande di SIK-ISEA, Losanna.

Quando: 28 marzo 2019, ore 18.45-20.00, segue rinfresco
Dove: Société des arts, Palais de l’Athénée, Rue de l'Athénée 2, 1205 CH-Ginevra




Appuntamento alla visarte.bern – Testimonianze e serata di discussione con i rappresentanti di enti implicati nella gestione di lasciti artistici


L’assemblea generale della sezione bernese di Visarte, associazione professionale svizzera delle arti visive, offre lo spunto per un incontro dedicato ai lasciti artistici che si ricollega agli eventi organizzati da SIK-ISEA sulla stessa tematica. La serata si terrà al Effinger a Berna.
Gli interventi di due rappresentanti di enti bernesi implicati nella gestione di lasciti artistici – Franz-Josef Sladeczek, membro del comitato dell’associazione ArchivArte, e Günther Ketterer, presidente di ART-Nachlassstiftung – permetteranno al pubblico di meglio capire l’operato e gli scopi di questo genere di iniziative, come pure di porre domande o di formulare suggerimenti.
L’incontro è organizzato dal visarte.bern.

La discussione sarà introdotta dall’intervento Matthias Oberli, responsabile del dipartimento Documentazione sull’arte di SIK-ISEA.

Quando: 25 marzo 2019, ore 19.45–21.00, segue rinfresco
Dove: Effinger, Effingerstrasse 10, CH-3011 Bern




Appuntamento al Museum. BL, Liestal – Testimonianze sui lasciti degli artisti Willy Stäheli (1915–1996), Jörg Shimon Schuldhess (1941–1992) e Johann Jakob Probst (1880–1966)


Il decimo degli incontri serali in programma avrà luogo al Museum.BL a Liestal Interverranno Dina Epelbaum, curatrice delle Kunstsammlungen Kanton Basel-Landschaft e Stefan Hess, direttore del Dichter- und Stadtmuseum Liestal per evocare l’esperienza delle collezione pubbliche in materia di lasciti artistici. Presenteranno la mostra Bewahre!, l’esempio del lascito di Willy Stäheli (1915–1996) ed un rapporto concernente lo scultore Johann Jakob Probst (1880–1966). Ziona Schuldhess, vedova dell’artista Jörg Shimon Schuldhess (1941–1992), parlerà poi della gestione del lascito del marito.
L’incontro è organizzato dal Museum.BL e da SIK-ISEA.

Le presentazioni saranno introdotte dagli interventi Matthias Oberli, responsabile della sezione Documentazione sull’arte di SIK-ISEA.

Dalle ore 17.00 i partecipanti sono invitati a visitare la sezione della mostra Bewahre! Was Menschen sammeln dedicata ai lasciti artistici in corso al Museum.BL (Zeughausplatz 28).

Quando: 20 novembre 2018, ore 18.00.–19.40, segue rinfresco al Museum.BL
Dove: Sala della conferenza, Amtshausgasse 7, CH-4410 Liestal
Attenzione: il ritrovo è fissato alle 17.50 in punto davanti al Museum.BL, Zeughausplatz 28, CH-4410 Liestal. (Gli uffici chiudono ufficialmente alle 17.30.)




Appuntamento al Centre Dürrenmatt Neuchâtel – «Ateliers d’Artiste» e una testimonianza sul lascito dell’artista Jean-Pierre Zaugg (1928–2012)


Il nono degli incontri serali in programma avrà luogo al Centre Dürrenmatt Neuchâtel (CDN). Walter Tschopp presenterà la Fondation «Ateliers d’Artiste» di Pully, di cui è fondatore e conservatore. In seguito, la vedova dell’artista, Dominique Zaugg, e il figlio Aldous Zaugg parleranno del lascito di Jean-Pierre Zaugg (1928-2012).
L’incontro è organizzato dal Centre Dürrenmatt Neuchâtel e da SIK-ISEA in collaborazione con Visarte Neuchâtel.

Le presentazioni saranno introdotte dagli interventi di Madeleine Betschart, direttrice del CDN, Marie-Claire Meier, co-presidente di Visarte Neuchâtel, e Rossella Baldi, collaboratrice presso l’Antenne romande di SIK-ISEA, Losanna.

È inoltre prevista una visita guidata di Madeleine Betschart all’esposizione Jean-Pierre Zaugg – Arte Facta (22.09. – 02.12.2018) al CDN. Dalle ore 17.30 sarà possibile visitare il museo a ingresso libero.

Quando: 30 ottobre 2018, ore 18.30.–20.00, segue rinfresco
Dove: Centre Dürrenmatt Neuchâtel, Chemin du Pertuis-du-Sault 74, CH-2000 Neuchâtel




Appuntamento alla Fundaziun Nairs – Zentrum für Gegenwartskunst – Testimonianze sui lasciti degli artisti grigionesi Not Bott (1927-1998) e Giuliano Pedretti 1924-2012)


L’ottavo degli incontri serali in programma avrà luogo alla Fundaziun Nairs – Zentrum für Gegenwartskunst a Scuol. Gian Casper Bott, storico dell’arte e responsabile del Museum Kleines Klingental di Basilea, presenterà il lavoro di riordino del lascito artistico di suo padre, Not Bott (1927-1998). L’intervento di Ulrich Suter, che ha curato la biografia di Giuliano Pedretti (1924-2012), artista recentemente scomparso, introdurrà un dibattito aperto al pubblico.
L’incontro è organizzato dalla Fundaziun Nairs e da SIK-ISEA in collaborazione con visarte.graubünden.

Le presentazioni saranno introdotte dagli interventi di Christof Roesch, direttore e responsabile artistico della Fundaziun NAIRS, Lukas Bardill, co-presidente di visarte.graubünden, e Matthias Oberli, responsabile della sezione Documentazione sull’arte di SIK-ISEA.

Dalle ore 18.00 i partecipanti sono invitati a visitare l’esposizione in corso al Kunsthalle NAIRS NAIRAS – Mare e Monti.

Quando: 26 ottobre 2018, ore 19.30–21.00, segue rinfresco
Dove: Fundaziun Nairs, Nairs 161, CH-7550 Scuol




Appuntamento al Centro scolastico di Collina d’Oro – Testimonianze sui lasciti degli artisti Gunther Böhmer (1911-1986) e Anita Spinelli (1908-2010)


Il settimo degli incontri serali in programma avrà luogo al Centro scolastico di Collina d’Oro. Letizia Schubiger-Serandrei e Sara de Bernardis, specialiste in conservazione e inventariazione nonché membri del consiglio della Fondazione Ursula e Gunter Böhmer, presenteranno il lavoro di riordino del lascito di Gunter Böhmer (1911-1986). In seguito, Maria Cristina Donati-Regli, politologa e membro del consiglio della Fondazione Franco Regli, parlerà del lascito di Anita Spinelli (1908-2010).
L’incontro è organizzato dalla Fondazione Ursula e Gunter Böhmer e da SIK-ISEA in collaborazione con Visarte Ticino.

Le presentazioni saranno introdotte dagli interventi di Sabrina Romelli, sindaco di Collina d’Oro e presidente del Consiglio della Fondazione Ursula e Gunter Böhmer, Fabiola Quezada, presidente di Visarte Ticino, Simonetta Noseda, SIK-ISEA, Zurigo e Patricia Cavadini, Ufficio di contatto di SIK-ISEA, Ligornetto.

Quando: 18 ottobre 2018, ore 17.30–19.30, segue rinfresco
Dove: Aula magna, Centro scolastico di Collina d’Oro, Piazza Brocchi 4, CH-6926 Montagnola




Appuntamento al Kurbrunnen Rheinfelden – Testimonianze sul lascito dell’artista Jakob Strasser (1896–1978) e su un progetto ispirato dal concetto di “RestKunst”


Il sesto degli incontri serali in programma avrà luogo al Kurbrunnen Rheinfelden e sarà incentrato su due interventi. Chris Leemann esporrà dapprima il caso del lascito del pittore Jakob Strasser (1896–1978), la cui gestione fa capo ad un’associazione il cui scopo è quello di completare il catalogo dell’opera, di trasmettere le opere e di realizzare una mostra comportante un programma di mediazione. Ricarda Gerosa e Nadja Müller presenteranno in seguito un progetto, che ai fini di indentificare una soluzione ai problemi sollevati dai lasciti artistici, si ispira al concetto di “RestKunst”.
L’incontro è organizzato dell’associazione Jakob Strasser Kunstmaler e da SIK-ISEA in collaborazione con visarte.aargau e visarte.region.basel.

Il tema sarà introdotto dagli interventi di Jürg Fritzsche, presidente di visarte.aargau, Enrico Luisoni, presidente di visarte.region.basel, e Rahel Beyerle, collaboratrice scientifica della sezione Documentazione sull’arte di SIK-ISEA.

I partecipanti sono invitati a visitare l’esposizione in corso al Kurbrunnen Rheinfelden Erlebnisse in der Kunst – Eine Ausstellung vom Verein Jakob Strasser Kunstmaler.


Quando: 14 settembre 2018, ore 17.00–18.30, seguono rinfresco e visita della mostra
Dove: Kurbrunnen, Habich-Dietschy-Strasse 16, CH–4310 Rheinfelden




Appuntamento al Kunstraum Engländerbau, Vaduz – Testimonianze su lasciti di artisti del Liechtenstein


Il quinto degli incontri serali in programma avrà luogo al Kunstraum Engländerbau a Vaduz. La curatrice Dagmar Streckel esporrà il caso dell’artista Anne Marie Jehle (1937–2000) e della fondazione creata con l’intento di tutelare e far conoscere la sua eredità artistica. La tematica verrà poi illustrata dall’esempio del lascito della Galleria Haas (fondata nel 1968), ceduto alla collezione della Stiftung Dokumentation Kunst in Liechtenstein (DKL), che sarà presentato da Karl Gassner, presidente della fondazione.
L’incontro è organizzato da SIK-ISEA in collaborazione con visarte.liechtenstein.

Il tema sarà introdotto dagli interventi di Lilian Hasler, presidente di visarte.liechtenstein, e Matthias Oberli, responsabile della sezione Documentazione sull’arte di SIK-ISEA.

I partecipanti sono invitati a visitare l’esposizione in corso al Kunstraum Egländerbau 11 Wegbereiter_Innen.

Quando: 10 luglio 2018, ore 18.00–20.00, segue rinfresco
Dove: Kunstraum Engländerbau, Städtle 37, LI-9490 Vaduz




Appuntamento al Stadtmuseum Brugg – Una testimonianza sul lascito dell’artista Adolf Stäbli (1842–1901)


Il quarto degli incontri serali in programma avrà luogo allo Stadtmuseum Brugg. La storica dell‘arte e curatrice Karoliina Elmer parla del lascito dell’artista Adolf Stäbli (1842–1901). Questo esempio mostra il destino straordinario di un legato, di cui i cittadini di Brugg sono entrati in possesso, e documenta le strategie di gestione e le iniziative di conservazione di questo patrimonio artistico. L’incontro vuole dare risposte e proporre nuovi spunti di riflessione.
La serata è organizzata da SIK-ISEA e visarte.aargau.

L’introduzione sarà fatta da Dominik Sieber, curatore dello Stadtmuseum Brugg, da Jürg Fritzsche, presidente di visarte.argovia, e Matthias Oberli, responsabile della Documentazione sull’arte di SIK-ISEA.

I partecipanti sono invitati a visitare il museo, aperto in occasione dell’evento a partire dalle ore 17.

Quando: 14 giugno 2018, ore 18.15–20.15, segue rinfresco
Dove: Stadtmuseum Brugg – Stäblisaal, Untere Hofstatt 23, CH-5200





Appuntamento al NEXTEX, San Gallo – Una testimonianza su lasciti di artisti della Svizzera orientale e finissage


Il terzo degli incontri serali in programma avrà luogo al NEXTEX a San Gallo. La storica dell‘arte Corinne Schatz parla dei lasciti Hedwig Scherrer (1878–1940) e David Bürkler (1936–2016). La distanza fra le date della morte dei due artisti è di 80 anni.
Questi due esempi mostrano le modalità, le misure prese e gli ostacoli legati alla tutela di un lascito e vogliono dare risposte, proponendo contemporaneamente nuovi spunti di riflessione. L’incontro è organizzato da SIK-ISEA in collaborazione con visarte.ost.

Il tema sarà introdotto dagli interventi di Anna Beck-Wörner, presidente di visarte.ost, e Matthias Oberli, responsabile della sezione Documentazione sull’arte di SIK-ISEA.
Inoltre la curatrice Salome Hohl conduce attraverso la mostra Lieblingsfreizeitbeschäftigung Nr. 13 di Simon Bachmann e commenta la serie di discussioni Existentialistisches Café.

Quando: 31 maggio 2018, ore 18.00–18.30 visita guidata, ore 18.30–19.45 incontri, segue rinfresco
Dove: NEXTEX, Frongartenstrasse 9, CH-9000 San Gallo




Appuntamento al Museo Villa dei Cedri, Bellinzona – Una testimonianza sul lascito dell’artista Rolando Raggenbass (1950–2005)


Il secondo degli incontri serali in programma avrà luogo al Museo Villa dei Cedri a Bellinzona. Per l’occasione Luisa Figini e Paola Tedeschi-Pellanda presenteranno il lascito dell’artista Rolando Raggenbass, deceduto nel 2005: un esempio concreto che permetterà di chiarire determinati aspetti, proponendo nel contempo nuovi spunti di riflessione. L’incontro è organizzato da SIK-ISEA in collaborazione con il Museo Villa dei Cedri.

Il tema sarà introdotto dagli interventi di Carole Haensler Huguet, Direttrice Bellinzona Musei / Curatrice Museo Villa dei Cedri, Simonetta Noseda, SIK-ISEA, Zurigo e Patricia Cavadini, Ufficio di contatto di SIK-ISEA, Ligornetto.

I partecipanti sono invitati a visitare, dopo l’evento, l’esposizione in corso al Museo Villa dei Cedri Burri – Fontana – Capogrossi – Afro. Nuovi orizzonti nell’arte del secondo dopoguerra.

Quando: 11 aprile 2018, ore 17.30–19.00 Uhr, segue rinfresco
Dove: Museo Villa dei Cedri, piazza San Biagio 9, CH-6500 Bellinzona




Appuntamento al Kunsthaus Zug – Una testimonianza sul lascito dell’artista Jürg Henggeler (1935–2009)


Il primo degli incontri serali in programma avrà luogo al Kunsthaus Zug. Per l’occasione Peter A. Henggeler presenterà il lascito artistico del fratello Jürg Henggeler, deceduto nel 2009: un esempio concreto che permetterà di chiarire determinati aspetti, proponendo nel contempo nuovi spunti di riflessione. L’incontro è organizzato da SIK-ISEA in collaborazione con visarte.zentralschweiz.

Il tema sarà introdotto dagli interventi di Reto Fetz, Conseil Zuger Kunstgesellschaft, Karin Mairitsch, Vice-presidente di visarte.zentralschweiz e Matthias Oberli, Responsabile della sezione Documentazione sull’arte di SIK-ISEA.

I partecipanti sono invitati a visitare, prima dell’evento, l’esposizione in corso al Kunsthaus Zug Wien zu Europa – Klimt und Schiele zu Léger und Klee in der Sammlung.

Quando: 4 aprile 2018, ore 18.30–20.00, segue rinfresco
Dove: Kunsthaus Zug, Dorfstrasse 27, CH–6301 Zug